IL TUO VIAGGIO DI NOZZE CON TRAVELBUY COSENZA

Con l'agenzia di viaggi Travelbuy Cosenza, specializzata in viaggi di nozze, la Luna di Miele, il viaggio più importante dopo il "sì", inizia a prendere forma fin dal primo contatto con l’agente di viaggi dedicato, un professionista delle destinazioni che non lascerà niente al caso, il proprio Personal Travel Agent.


Partendo dalle mete proposte dagli sposi per il proprio viaggio di nozze, il Personal Travel Agent sarà in grado di strutturare un itinerario fatto di mare e di relax oppure di scoperta e di avventura, di gusto e passione o ancora di sogno e stupore, un giusto equilibrio tra l’uno e l’altra, tutto ritagliato sul viaggio che gli sposi hanno sempre considerato come il viaggio più importante della loro vita. Itinerari su misura nei cinque continenti con date di partenza e rientro scelti liberamente dagli sposi, voli di linea, trasferimenti privati, trattamenti personalizzati in tutte le strutture scelte una ad una dagli sposi.

Sempre comprese nelle proposte Travelbuy, le coperture assicurative più complete per un viaggio di nozze all’insegna della tranquillità e della sicurezza. Agli sposi non rimane altro che godersi la propria, unica e indimenticabile, luna di miele.

Con la lista nozze online, gli sposi possono pianificare insieme al proprio Personal Travel Agent, il tetto di spesa previsto per il viaggio, possono decidere di dividere il viaggio in tanti piccoli servizi che gli invitati possono regalare liberamente. In questo modo ogni invitato avrà la certezza di aver contribuito al viaggio attraverso il regalo di un servizio specifico: un volo, una visita, una notte in hotel, una cena romantica.



Oceano Indiano, Americhe, Caraibi, Pacifico, Oriente, Europa, Africa, Safari, Crociere.

Per cominciare a sognare, vieni a scoprire le nostre proposte di viaggio e lo sconto riservato agli sposi!



TRAVELBUY COSENZA - Agenzia Viaggi & Tour Operator
Via Aldo Moro, 33 - 87100 Cosenza
Tel. 0984/408917 - Fax 0984/1801152

Email: cosenza1@travelbuy.it - Web: http://www.travelbuycosenza.it

PROGRAMMAZIONE DEL VIAGGIO DI NOZZE

Avete deciso: vi sposate! Si sta per realizzare il vostro sogno più bello e non vedete l’ora di organizzare i preparativi del grande evento nel minimo dettaglio.
Per il viaggio di nozze siete nel posto giusto. La Travelbuy Cosenza è una agenzia di viaggi e tour operator specializzata in viaggi di nozze occupando una posizione di primo piano nel panorama provinciale. Infatti nella scelta e nella programmazione del viaggio di nozze la professionalità e l’esperienza del nostro consulente si rivelano molto preziosi per tenere a bada lo stress pre-matrimoniale e realizzare i vostri desideri.
Iniziamo.
Quando prenotare? Il nostro consiglio sarebbe almeno 6-8 mesi prima per assicurarsi le migliori tariffe. Definite anche un budget per la “luna di miele” così come avete fatto per ogni altra singola voce (abito, ristorante, fotografo, fioraio, ecc.). Ricordate che è anche possibile richiedere il finanziamento del viaggio che, a seconda dell’operatore, può essere anche a tasso 0%.
Se optate per la luna di miele come lista nozze pianificate assieme al nostro consulente viaggi la vostra lista che vi ricordiamo è assolutamente gratuita!
Una volta individuata la destinazione il Travel Agent vi fornirà tutte le indicazioni sui documenti di viaggio, il clima, le vaccinazioni, ecc.
Se volete celebrare il matrimonio anche in viaggio di nozze, il Travel Agent vi fornirà le indicazioni sulle usanze e tradizioni locali e sulle pratiche burocratiche da sbrigare.
Ricordatevi di richiedere alla vostra banca la carta di credito qualche mese prima della partenza qualora ne foste sprovvisti. In banca, inoltre, se volete, potrete prenotare il ritiro del contante nella valuta della destinazione scelta (monete comprese).
A seconda del clima della vostra destinazione, iniziate a pensare agli abiti da mettere in valigia. Se andate al caldo ricordatevi le creme solari e per le mete tropicali procuratevi uno spray antizanzare e comunque fatevi consigliare dal farmacista anche per le medicine da portare (es. antipiretici, per abbassare la febbre, antistaminici, per curare le allergie, antibiotici a largo spettro, per le infezioni di vario genere, ecc.).
Accertatevi di avere pronte ed efficienti videocamere, macchine fotografiche digitali, ecc.
Fotocopiate i vostri documenti e fatevi annotare dal Travel Agent le rappresentanze diplomatiche dei Paesi in cui soggiornate.

Documenti per il viaggio

Per chi è già in possesso del passaporto controllate che non sia scaduto per evitare il panico all’ultimo momento. Lo stesso ha una validità di 10 anni e comunque sullo stesso sono riportate chiaramente le date di rilascio e di scadenza. Il passaporto deve essere valido per tutto il periodo di viaggio all'estero, quindi non basta sia valido per partire, ma deve essere valido fino al ritorno. Molti paesi inoltre chiedono una validità di 3-6 mesi oltre il ritorno previsto, per evitare problemi nel caso di cause di forza maggiore che ritardino il rientro. Alcuni paesi richiedono un numero minimo di pagine vuote (2 o 3) per avere comunque spazio per apporre timbri. Tecnicamente inoltre il passaporto non è valido se il titolare non ha apposto la sua firma nell'apposito spazio. Qualcuno non la mette per evitare che in caso di furto il ladro possa anche imitare la firma, ma legalmente è obbligatorio apporre la firma. D'altra parte se la firma la mette il ladro, facilmente la può ripetere. Attenzione: la validità del passaporto può essere contestata se la foto non corrisponde alla persona. E' compito del titolare del passaporto fare in modo che la foto sia attuale, quindi ad esempio nel caso di barba tagliata o cresciuta bisogna preoccuparsi di rifare il passaporto se si vuole evitare la possibilità di spiacevoli inconvenienti. Il rinnovo del passaporto non implica un controllo sull'attualità della foto. Attenzione anche a passaporti molto sgualciti, che potrebbero essere rifiutati. Recentemente il Sudafrica sta applicando con pignoleria questa norma e tutte le persone con passaporto sgualcito vengono rimpatriate con il volo successivo. Per uscire dall’Italia diretti fuori dall’Europa dal 2014 non occorre più apporre annualmente sul passaporto la marca di tassa di concessione governativa telematica da 40,29 euro. E' sufficiente quella che viene apposta all'atto del rilascio (che nell'occasione è stata aumentata).

Per chi non è in possesso del passaporto deve attivarsi a richiederlo considerando che in genere viene rilasciato dopo circa 20 – 30 giorni dalla data della richiesta (nel periodo estivo possono occorrere più giorni).

Per ulteriori approfondimenti sul passaporto vi rimandiamo al sito web della Polizia di Stato

La valigia

Alcuni suggerimenti della nostra Personal Travel Agent per una valigia perfetta da iniziare a fare qualche settimana prima della partenza in modo da essere più liberi di dedicarvi agli ultimi preparativi del matrimonio:
- Fate una lista di cosa portare e spuntatela mentre fate la valigia così da essere certi di non dimenticare nulla;
- Ricordatevi di portare la o le carte di credito e il bancomat con i relativi numeri di emergenza da contattare (anche dall'estero) in caso di smarrimento/furto;
- Scegliete una valigia comoda e sopratutto adatta ai mezzi di trasporto che utilizzerete durante la vostra "luna di miele";
- Per evitare che gli abiti costretti in valigia per molte ore, possano rovinarsi, mettere sul fondo i più pesanti e meno "sciupabili" (come ad esempio i pantaloni) e sopra quelli più delicati (come ad esempio le camicie);
- Mettete nel bagaglio a mano l'essenziale per "sopravvivere" uno o due giorni in caso di eventuale ritardo o smarrimento dei bagagli (possibilità non sempre remota);
- Ricordatevi di fare e portarvi dietro una fotocopia del passaporto.
Suggerimento: non dimenticate di rinnovare con qualche acquisto sfizioso la vostra lingerie.

Se la “luna di miele” è la vostra lista di nozze offrite agli ospiti la possibilità di scegliere cosa regalarvi, dividendo il viaggio in singoli momenti (escursione/i, viaggio aereo, soggiorno, ecc.)

Ultimi consigli. Considerate sempre qualche giorno di relax all'interno della luna di miele; dopo l'organizzazione del matrimonio e prima del ritorno alla "vita di sempre" è dovuto!

Cercate di non partire il giorno dopo del matrimonio, o almeno non con il volo della mattina presto, sopratutto se siete tra coloro che organizzano il ricevimento per la sera.

Al viaggio di nozze bisogna dedicare molta attenzione e la competenza di un professionista non può che aiutare.

Buon viaggio e soprattutto buona “LUNA DI MIELE” dallo staff TRAVELBUY!

CELEBRARE IL MATRIMONIO ALL’ESTERO



Sposarsi all’estero è diventata la nuova tendenza. Più di 2.000 coppie, con un incremento del 25% su anno delle richieste secondo un recente studio. E’ il fenomeno di quest’anno il matrimonio all’estero: sono sempre di più gli sposi italiani che scelgono non solo un viaggio di nozze in una destinazione lontana, ma anche di celebrare la vera e propria unione in un Paese straniero. Alla base di questa scelta, spesso, il fatto che chi decide di effettuare il matrimonio all’estero è alla seconda unione, e dunque con necessità differenti; ma c’è anche una considerazione legata al risparmio finale. Rispetto ad una cerimonia con circa 100 invitati, infatti, un viaggio intimo in una località da sogno può costare fino a cinque volte di meno.

Per le coppie in seconde nozze spesso la scelta di celebrare la cerimonia all’estero è anche un modo per dare un più intenso valore agli impegni nunziali, che si affrontano con una maggiore consapevolezza.

Gli sposi che scelgono un matrimonio internazionale hanno, di solito, in mente la cerimonia di nozze in stile “polinesiano”, tra sabbia bianca e mare sullo sfondo. Accanto alla Polinesia vera e propria, che in questo periodo rischia di essere fuori portata per molte tasche di sposi, emergono le isole dell’Oceano Indiano, Mauritius e Seychelles in particolare, ma anche i Caraibi e il Messico.  Fra le destinazioni per sposarsi, però, si fa spazio New York: sposarsi al Central Park, con l’Empire State building e la Public Library sullo sfondo piace agli italiani. Ma anche la cappella di Disneyland in Florida, oltre alla classica Las Vegas. Tra le scelte più insolite, spiccano la chiesetta di ghiaccio di Jukkasjärvi in Lapponia, costruita ogni anno a lato dell’omonimo e famoso hotel di ghiaccio e praticabile solo nei mesi estivi, o le rovine di Tulum, in Messico, con un gazebo allestito ad hoc. 

MATRIMONIO IN 24 ORE
St Vincent e Grenadine sono uno dei pochi paesi al mondo in cui è possibile ottenere un attestato di matrimonio con solo 24 ore di permanenza prima di poter richiedere la licenza matrimoniale. Per questo le isole sono una destinazione molto gettonata per i matrimoni sulla spiaggia. 

La documentazione per richiedere la licenza matrimoniale è, infatti, abbastanza semplice: sono necessari passaporto e biglietto aereo, i certificati di nascita e i certificati di eventuale divorzio o morte del marito o moglie precedente, tradotti in inglese. Le licenze per i non residenti sono di due tipi: la Governor General License rilasciata dal Ministero della Giustizia che può essere ottenuta in un giorno, oppure la Registry Licence, per la quale sono necessari 7 giorni dalla richiesta. Quest'ultima deve essere effettuata di persona al Ministero della Giustizia.

QUANDO ANDARE DOVE IN VIAGGIO DI NOZZE

QUALI SONO I POSTI CONSIGLIATI A SECONDA DEL PERIODO DELL'ANNO?

SCEGLIERE IL POSTO GIUSTO AL MOMENTO GIUSTO TI FA GIA' PARTIRE COL PIEDE GIUSTO!!!

ATTENZIONE: quello che segue non è un elenco rigoroso giacché come si suole dire "non ci sono più le stagioni di una volta!"


LE METE CONSIGLIATE

GENNAIO: Costa Rica - Brasile - Filippine - Hawaii - Hong Kong - Isole Caraibiche - Malaysia - Maldive - Singapore - Sri Lanka - Thailandia - Kenya.

FEBBRAIO: Costa Rica - Filippine - Hawaii - Hong Kong - Isole Caraibiche - Malaysia - Maldive - Singapore - Sri Lanka - Thailandia - Kenya.

MARZO: Costa Rica - Hawaii - Hong Kong - Isole Caraibiche - Malaysia - Singapore - Sri Lanka - Thailandia - Kenya - Seychelles.

APRILE: Australia - Egitto (Mar Rosso) - Hawaii - Hong Kong - Maldive - Seychelles.

MAGGIO: Australia - Egitto (Mar Rosso) - Fiji - Hawaii - Hong Kong - Maldive - Mauritius - Polinesia - Seychelles - Sud' Africa - Stati Uniti - Seychelles.

GIUGNO: Bali - Comore - Egitto (Mar Rosso) - Europa del nord - Scandinavia - Fiji - Hawaii - Isole del mediterraneo - Italia (mare) - Malaysia - Mauritius - Polinesia - Spagna - Usa.

LUGLIO: Bali - Comore - Egitto (Mar Rosso) - Europa del nord - Scandinavia - Fiji - Hawaii - Isole del mediterraneo - Italia (mare) - Malaysia - Maldive - Mauritius - Polinesia - Spagna - Usa - Kenia.

AGOSTO: Bali - Comore - Scandinavia - Fiji - Hawaii - Isole del mediterraneo - Italia (mare) - Malaysia - Mauritius - Polinesia - Spagna - Usa.

SETTEMBRE: Australia - Bali - Comore - Egitto (Mar Rosso) - Europa del nord - Scandinavia - Fiji - Hawaii - Isole del mediterraneo - Italia (mare) - Malaysia - Mauritius - Polinesia - Seychelles - Spagna - Usa.

OTTOBRE: Brasile - Comore - Egitto ( Mar Rosso) - Fiji - Filippine Hawaii - Hong Kong - Egitto (Mar Rosso) - Mauritius - Polinesia - Seychelles - Thailandia - Usa.

NOVEMBRE: Australia - Brasile - Egitto (Mar Rosso) - Filippine - Fiji - Hawaii - Hong Kong - Maldive - Malaysia occ. - Seychelles - Thailandia - Mauritius - Sudafrica.

DICEMBRE: Brasile - Filippine - Maldive - isole caraibiche - Kenya - Malaysia - Sri Lanka - Seychelles - Sudafrica - Thailandia.


LE METE DA EVITARE

GENNAIO-FEBBRAIO-MARZO: Africa centrale, Alaska, Amazzonia, Canada, Comore, Finlandia, Galàpagos, Groenlandia, Madagascar, Mauritius, Mozambico, Svezia.

APRILE: Africa dell'est, Amazzonia, Comore - Costa Rica, India, Mauritius, Kenia, Tanzania, Thailandia.

MAGGIO: Amazzonia, Caraibi, Colombia, Comore - Costa Rica, Galapagos, India, Indonesia, Kenia, Panama,Thailandia, Sri Lanka, Venezuela.

GIUGNO: Africa del sud, dell'est e dell'ovest, altopiani centrali del Messico, Caraibi, Colombia, Costa Rica, Filippine, India, Maldive, Nepal, Seychelles, Sri Lanka Venezuela.

LUGLIO-AGOSTO-SETTEMBRE: Africa, altopiano centrale del Messico, Caraibi, Costa Rica, Filippine, Florida, Maldive, Medio Oriente, India, Nepal, Thailandia Venezuela.

OTTOBRE: Africa dell'est, Amazzonia, Caraibi, Costa Rica, India, Kenia, Tanzania.

NOVEMBRE-DICEMBRE: Alaska, Canada, Costa Rica, Finlandia, Groenlandia, Islanda e Svezia


Scopri alcune offerte sulla sezione "VACANZE" del nostro sito web http://www.travelbuycosenza.it

VIAGGIO DI NOZZE IN POLINESIA


Chi avendo sentito pronunciare il solo nome "POLINESIA" non ha fatto un sospiro e iniziato a sognare. Basta il solo nome infatti per sognare questa ambita destinazione, l’eden di tutti i viaggiatori. Se sognate questa meta da tutta la vita, passare qui il vostro viaggio di nozze è un’idea perfetta per aggiungere romanticheria a un luogo che di per sé sembra celebrare ogni giorno l’amore nella sua natura generosa e con la sua bellezza. Spiagge bianche come borotalco, palme da cocco che dondolano al vento, acque cristalline popolate da pesci multicolori, coralli, conchiglie enormi. Tante isole tutte diverse le une dalle altre. Per i più romantici, in quasi tutti i resort è possibile organizzare delle cerimonie matrimoniali secondo usanze locali, che non hanno alcun valore legale ma che costituiscono senza dubbio un’esperienza unica e indimenticabile. Immaginatevi solo voi due incoronati di fiori, lui che sbarca sulla spiaggia da una piroga reale per venire da voi …
La Polinesia non è una meta di solo spiaggia e mare, esistono numerosi sentieri che attraversano l’entroterra delle isole maggiori per scoprire la vergine e selvaggia natura che sembra appena nata. Il campo da golf di Atimaono, sulla costa occidentale di Tahiti, è uno dei migliori di tutto il Pacifico meridionale ed è un’attrazione da non perdere per tutti gli appassionati di questo sport. Si può ammirare le bellezze di queste isole dall’alto con un bel tour in elicottero. C’è un’isola per ognuno di voi: più o meno mondana, più o meno esclusiva, più o meno selvaggia, ma non mancheranno mai il relax e l’avventura, tra romantiche crociere tra gli atolli e cene succulente, da immersioni spettacolari tra i pesci pagliaccio.
Curiosità: in Polinesia l’ospitalità è sacra addirittura in alcune isole è prescritto “Le mance non esistono in Polinesia. Grazie per rispettare quest’usanza”.
BUDGET
La Polinesia non costituisce una meta economica. Anzi, si tratta probabilmente di una delle mete più esclusive che possiate scegliere, ma sarà il vostro privato angolo di paradiso, la destinazione più indicata per il viaggio più importante della vita. Ad incidere sul prezzo, oltre il soggiorno in uno dei favolosi resort c’è il costo del viaggio aereo con almeno 22 ore. E’ consigliabile soggiornare almeno due settimane, in modo da visitare sia pur succintamente le isole della Società ed eventualmente, un’isola delle Tuamotu.
CLIMA
La Polinesia francese è rinfrescata dagli alisei, il clima è tropicale, soleggiato e piacevolissimo tutto l’anno. Ci sono due stagioni principali: la stagione umida e calda, che va da novembre ad aprile, e la stagione fresca e secca, che prosegue da fine marzo a novembre. Ma in qualsiasi stagione le temperature medie sono comprese fra 24 e 27 gradi. Le piogge cadono soprattutto da dicembre a marzo. Nei periodi di transizione fra le due stagioni ci sono sporadici acquazzoni. L’acqua delle lagune ha comunque quasi sempre una temperatura media intorno ai 26 gradi.
FUSO ORARIO
La differenza di fuso orario è di – 11 ore in più rispetto all’Italia (-12 in periodo in cui vige l’ora legale italiana)
SALUTE – VACCINAZIONI
Non si corrono rischi di salute particolari se si escludono alcune zone dove è richiesta la profilassi antimalarica. Occorre fare attenzione anche al rischio di epatite. Comunque, in genere non è richiesta alcuna vaccinazione o profilassi.
VALIGIA IDEALE
Nelle isole ci si veste in modo casual, salvo che a Papete, negli alberghi di lusso, o nelle occasioni ufficiali. Il pareo, da uomo e da donna, da giorno e da sera, può essere considerato l’abito quesi ufficiale delle isole. Da non dimenticare qualche capo elegante e un pullover per la sera e per l’aria condizionata. Sono indispensabili sandali o scarpe di plastica per camminare sulla barriera corallina. Prevedete scarpe comode per escursioni in montagna.
DOCUMENTI
Per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto in corso di validità (con scadenza residua non inferiore a 6 mesi) e il biglietto aereo di andata e ritorno. Non è richiesto alcun visto per i cittadini dell’Unione Europea. Poiché l’ingresso in Polinesia avviene dagli Stati Uniti è necessario richiedere l’Esta.
LINGUA
Le lingue ufficiali sono il francese e il tahitiano; molto parlato l’inglese, soprattutto nelle aree turistiche.
CUCINA
La cucina tradizionale polinesiana è molto semplice e priva di grassi. Mare e terra offrono prodotti genuini e straordinari e in genere si mangia piuttosto bene in tutte le isole. L’occasione migliore per assaggiare i piatti locali è il tamara, il banchetto come si faceva un tempo, con sottofondo di canti e danze tradizionali. E’ organizzato per i turisti durante le varie Island night negli alberghi, sulla spiaggia o presso altre strutture. Base di un tamara è l’Hima’a, il forno a vapore scavato nella terra, un’eccezionale pentola a pressione naturale. E’ profondo un metro, largo 3 metri per 2, e le vivande, avvolte in foglie di banano, vengono cotte per almeno tre ore.
MONETA
La moneta ufficiale della Polinesia Francese è il franco del Pacifico (CFP), che ha un rapporto di cambio fisso con l’euro (1 euro= 11925 CFP). Se vi rimangono dei CFP all’aeroporto di Papeete, potrete cambiarli in euro (solo banconote e non euro in moneta).

VIAGGIO DI NOZZE IN THAILANDIA




La Thailandia è il paese del sorriso, della natura, cultura e sport. E’ da molti considerato uno dei Paesi più contradditori del Sud Est asiatico. Negli anni la Thailandia è diventata una delle mete esotiche più amate e visitate dai viaggiatori di tutto il mondo. Si possono rivedere i fasti dell’antico Regno del Siam. Godere delle innumerevoli attrattive naturali offerte dagli scenari delle isole e i loro fondali. Parchi e riserve, storia, cultura, senza tralasciare la caratteristica cucina che si distingue per i sapori delle spezie … un viaggio difficile da dimenticare!
La Thailandia rapisce il cuore e le fantasie dei viaggiatori avvezzi ai richiami dell’Oriente. Ricco è il patrimonio archeologico, i suggestivi templi, densi di misticismo, i palazzi coloratissimi, coperti di maioliche, luccicanti mosaici di pasta di vetro e statue di porcellane.
Questa destinazione permette inoltre di progettare una vacanza molto varia, completa di cultura, antropologia, gastronomia, natura e relax, in mille opzioni tutte combinabili tra loro. Bangkok, capitale tentacolare, anfibia, caotica, eppure affascinante, densa di attrattive, dall’arte alla cultura, dal Grand Palace al Thai Art and Cultural Centre, i pittoreschi mercati, i centri commerciali chic, i fantastici ristoranti e la vivace vita notturna, con tutte le sue contraddizioni è una città che non si dimentica . Così come sarò difficile che possiate dimenticare le spiagge dorate di Phuket, il suo mare cristallino e l’atmosfera cosmopolita; le incredibili rovine di Sukhothai, i templi buddisti che emergono dal fitto della giugla; una esplorazione a dorso d’elefante nel Triangolo d’oro … Molte altre sono le opzioni possibili, come le crociere fino al confine con la Birmania, per visitare gli insediamenti dove vivono le donne giraffe, risalire il Mekong fino al Laos, dirigersi verso il nord del Paese oppure correre a sud, verso spiagge assolate e isole pacifiche … così come la sua cucina, una delle più prelibate del mondo, la Thailandia saprà offrirvi un’infinità di gusti.
Insomma la destinazione soddisfa i gusti più diversi. Per concludere non possono mancare i massaggi thailandesi che sono un vero toccasana per la salute dei turisti. Il massaggio tradizionale è il Thai Massage o in lingua thailandese il “Nual Thai Pamboran”.
BUDGET
La Thailandia si raggiunge con circa 12-13 ore di volo dall’Italia. L’aeroporto principale di Suvarnabhumi è il più moderno e tecnologico dell’Asia inaugurato il 28 settembre 2006 dista 25Km dal centro città. La Thailandia rispetto a quello che offre non è una destinazione cara. Una settimana a Bangkok in una buona struttura bisogna preventivare una spesa a partire da 1.000 euro, così come per un soggiorno mare a Phuket.
CLIMA
Il clima della Thailandia è tropicale, caldo e umido, dominato dal regime monsonico. Il paese è caratterizzato da due stagioni, quella umida estiva tra maggio e ottobre e quella secca invernale tra novembre e aprile, i mesi tra marzo e maggio sono mesi più caldi dell’anno. La stagione delle piogge arriva con il monsone di sud-ovest, a partire dal mese di maggio e dura fino a tutto il mese di ottobre. Le piogge spesso cadono nel pomeriggio, ma talvolta può piovere per intere giornate. La capitale Bangkok ha un clima tropicale caldo umido, il mese più caldo è il mese di aprile con temperature medie massime di 35° e medie minime di 26°, dicembre è il mese più fresco con temperature medie massime di 31° e medie minime di 21°. Il sud del paese presenta temperature più costanti durante tutto l’arco dell’anno e piogge più intense, variazioni notevoli si hanno invece nel regime delle piogge tra le località poste lungo la costa del mare delle Andamane e quelle che si trovano lungo il golfo di Thailandia. Nell’isola di Phuket, che si trova nel mare delle Andamane, il mese più caldo è il mese di marzo con temperature medie massime di 34° e medie minime di 25°. Le temperature medie minime, anche nei mesi più freschi dell’inverno, rimangono stabili attorno ai 24°. Le medie massime non scendono mai sotto i 31°. La stagione delle piogge va da maggio ad ottobre. Nell’isola di Koh Samui, posta nel golfo di Thailandia, le temperature sono simili a quelle di Phuket, ma le piogge sono meno abbondanti, la stagione delle piogge inizia in ottobrfe con il monsone di nord-est e termina a dicembre. I mesi più secchi sono quelli tra gennaio e aprile. I mesi tra novembre e febbraio sono i migliori per una visita della Thailandia, più freschi, secchi e con una umidità più bassa.
FUSO ORARIO
La differenza di fuso orario è di 6 ore in più rispetto all’Italia (5 quando vige l’ora legale)
SALUTE – VACCINAZIONI
Per chi decide di visitare le destinazioni più turistiche non è richiesta alcuna vaccinazione, tuttavia ve ne sono alcune consigliate per chi si reca in zone poco turistiche e per chi decide di intraprendere un viaggio nel sud-est Asiatico per più di un mese. E’ bene portarsi, come per qualsiasi altro viaggio, una piccola ed essenziale scorta di medicinali (da banco, antibiotici e antisettici).
VALIGIA IDEALE
In generale sono da preferire abiti leggeri e di cotone e una giacca a vento, un maglionee un paio di jeans per le sere fresche e a volte fredde del Nord. Sono richiesti abiti formali se ci sono serate di gala nei grandi alberghi. Da non dimenticare i costumi da bagno, qualche collirio, antinevralgici, disinfettanti intestinali, cerotti, repellenti contro le zanzare, crema solare per difendersi dal clima tropicale.
DOCUMENTI
Per il viaggio è necessario il passaporto in corso di validità (con scadenza residua non inferire a 6 mesi). I cittadini italiani non necessitano di un visto per permanenze inferiori a 30 giorni.
LINGUA
La lingua ufficiale del paese è il thai, una lingua sinotibetana. Si parlano inoltre quattro dialetti regionali: lao, cinese, mon-khmer e malese. L’inglese viene insegnato nelle scuole ed è usato negli scambi commerciali e in sede governativa.
CUCINA
La Thailandia è un vero paradiso per i gourmands che qui possono trovare il meglio della cucina thai e una gamma infinita di proposte internazionali. Meta ideale per chi è alla ricerca dell’eccellenza culinaria grazie ai numerosi ristoranti top class di cucina tailandese, universalmente riconosciuta come una delle migliori al mondo, ma anche di specialità e tradizioni provenienti da tutto il globo da scoprire nelle maggiori località turistiche così come nella capitale. Proprio nella cosmopolita Bangkok spicca la folta presenza di ristoranti italiani di altissimo livello, che nella sola “città degli angeli”, hanno toccato quota 350 e sono in continuo aumento. La Thailandia offre tante ricette quante sono le sue regioni. Nella parte settentrionale del paese potrete gustare l’ormai nota papaya verde speziata, il maiale tritato speziato o il pollo grigliato con una salsa speziata dal retrogusto dolciastro. Nelle regioni del sud, invece, troverete piatti assai più piccanti dai sapori agri e salati. Qui avrete la possibilità di assaporare anche dei tipici piatti di tradizione islamica, come il pollo marinato con riso allo zafferano. Una squisitezza per il palato!
MONETA
La moneta locale è il bath (B), diviso in 100 satang, parola che in lingua thai indica anche il denaro in generale. Al cambio 1 euro=46,64 baht e 1 baht=0,02 euro.


VIAGGIO DI NOZZE NEGLI STATI UNITI




Gli Stati Uniti sono sempre in cima ai desideri degli sposi in viaggio di nozze. Ma emerge la tendenza ad abbinare gli States con un soggiorno mare ai Caraibi o in Polinesia (in relazione al budget a disposizione). Per qualcuno Stati Uniti vuol dire le grandi metropoli svettanti di grattacieli, per qualcuna altro magari le coste assolate della California con i loro surfisti o i parchi nazionali. La bellezza di questo paese e la grandezza e la diversità che offre, dove ognuno po’ trovare quello che cerca. Con una buona pianificazione del viaggio attraverso i nostri consulenti potete ritagliarvi un viaggio su misura, per vedere un po’ tutto con un occhio al portafogli e al tempo a disposizione. Si può spaziare dalla Est alla West Coast senza dimenticare i parchi Naturali. Insomma un viaggio di nozze negli Stati Uniti può mettere d’accordo ogni tipo di coppia: sportivi, intellettuali, modaioli, amanti della natura, mangioni, dietisti. Ogni destinazione si presta a questo discorso: la stessa New York può essere la meta romantica di intellettuali o modaiole in stile Sex and the City. Una volta deciso l’itinerario consigliamo di chiudere in bellezza la luna di miele con un soggiorno mare di cinque o più giorni ai Caraibi, o alle Bermuda, o piuttosto che alle Hawaii, ritornare con una bella tintarella non fa mai male. Per la varietà ambientale e climatica del Paese è possibile effettuare il viaggio di nozze in qualunque stagione. Certo New York è meglio visitarla in primavera o in autunno, ma durante i mesi invernali, anche se molto fredda, è veramente suggestiva. Invece San Francisco gode di un clima che è più o meno perennemente primaverile. La California meridionale e Los Angeles vanno più o meno sempre bene, anche se se d’estate può fare davvero tanto caldo. Il Grand Canyon e la Valle della morte sono da evitare da aprile a ottobre, così come certi parchi montani sono proibitivi d’inverno.
BUDGET
Trattandosi di una meta che offre numerose soluzioni si può affermare che il viaggio di nozze negli States è alla portata di tutti. In particolare il costo del volo ad esempio verso New York non è particolarmente costoso. Così si potrebbe pensare ad un tour non proibitivo per le tasche degli sposi per la Est Coast con New York, le Cascate del Niagara, Washington, Philadelphia, magari con l’aggiunta di Toronto in terra canadese o dell’estensione mare ai Caraibi. Oppure esplorare la West Coast, con Los Angeles, Las Vegas, lo Yosemite, San Francisco e anche qui pensare l’estensione mare alle Hawaii o in Polinesia.
CLIMA
Come detto per la dimensione del Paese c’è una grande varietà di climi che vanno dal clima polare fino a quello tropicale. In generale, più ci si sposta a sud più il clima diventa caldo, mentre più ci si sposta verso nord più divengono accentuate le differenze stagionali. La primavera e l’autunno sono le stagioni migliori per visitare le regioni del Nord-Est, mentre per le spiagge è meglio scegliere l’estate. L’intera area del sud offre belle giornate in primavera, in autunno e in inverno; le temperature e l’umidità dell’estate possono invece essere piuttosto fastidiose sia in Florida che lungo il Golfo del Messico. Per il Midwest (la zona che comprende gli stati attorno ai grandi laghi) i periodi migliori per andarci sono la primavera e l’autunno, mentre l’inverno risulta particolarmente freddo soprattutto nelle zone più a nord; d’estate le temperature possono anche avvicinarsi anche ai 40 gradi. Il Sud-Est offre un piacevole clima temperato durante tutto l’arco dell’anno; può essere però una zona “pericolosa” durante la stagione degli uragani. Visite nel Sud-Ovest sono consigliate in autunno, inverno e primavera; da evitare l’estate quando le temperature possono raggiungere anche i 40-45 gradi. L’estate e l’autunno sono invece le stagioni più belle per una visita nel Nord-Ovest, mentre l’inverno presenta temperature anche molto rigide. Nell’Ovest il clima è generalmente buono tutto l’anno, con piogge che si concentrano nei mesi invernali e all’inizio della primavera.
FUSO ORARIO
Quando si viaggia negli Stati Uniti bisogna tenere presente che i 48 stati contigui sono divisi in quattro diversi fusi orari: Eastern, Central, Mountain e Pacific Time. Da Est ad Ovest l’orologio segna un’ora in meno ogni volta che si passa da una zona all’altra: le 12:00 di New York sono le 11:00 a Chicago, le 10:00 a Denver e le 09:00 a Los Angeles. Rispetto all’Italia New York è indietro di 6 ore e Los Angeles di 9. Dalla prima domenica di aprile all’ultima di ottobre entra in vigore l’equivalente della nostra ora legale.
SALUTE – VACCINAZIONI
Non sono richieste vaccinazioni, tranne se si arriva da zone infette; meglio informarsi presso il Consolato americano. Da qualche anno, per tutelare la salute pubblica, i divieti di fumo si stanno moltiplicando. Negli Stati Uniti i dottori, le medicine e gli ospedali sono costosissimi, pertanto occorre un buona polizza che il nostro consulente di viaggio saprà indicarvi.
VALIGIA IDEALE
La varietà del clima sopra accennato porta a consigliere di portarsi dietro capi di abbigliamento adatti a più stagioni e molto pratici: un abbigliamento casual e informale. Vestiti sportivi, leggeri e comodi, senza dimenticare magliette e costumi da bagno per il mare. Giacche a vento e maglioni per le notte fresche e se si viaggia in inverno occorrono indumenti più pesanti. Insomma la pratica dell’abbigliamento “a strati” da modulare secondo l’occasione è l’ideale.
DOCUMENTI
Per i cittadini italiani e per quelli di altri paesi che aderiscono al Visa Waiver, non occorre il visto d’ingresso se si recano come in questo caso per turismo e il soggiorno non sia più di 90 giorni negli USA. Il passaporto in corso di validità dovrà essere del tipo “elettronico”; oppure di un passaporto con “foto digitale” emesso prima del 26/10/2006; oppure di passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26/10/2005. Negli altri casi è necessario richiedere il visto d’ingresso. Ogni viaggiatore, neonati compresi, devono essere muniti del proprio passaporto. E’ inoltre obbligatorio effettuare l’ESTA, della durata di anni due, che autorizza ad imbarcarsi su un volo diretto o in transito per gli Stati Uniti. Sarà poi il funzionario del Customs and Border Protection presente alla frontiera a pronunciarsi circa l’ingresso negli States. Se si vuole guidare negli Stati Uniti è sufficiente, per un anno, la patente italiana di categoria Bo C, ma è meglio avere la patente internazionale in quanto immediatamente comprensibile agli agenti di polizia.
LINGUA
La lingua ufficiale è l’inglese; lo spagnolo, da tempo è la seconda lingua ufficiale a causa della forte immigrazione dall’America Latina. A New York capita che in alcuni negozi venga compreso anche l’italiano visto la presenza di una forte comunità italiana nella “Grande Mela”.
CUCINA
La cucina non è solo dedicata al consumo di hamburger, hot dog dei fast food, ma è varia e composita come i suoi abitanti quindi buona e appetitosa. La cucina della California, per esempio, si è arricchita dei contributi delle cucine italiana, messicana e asiatica e ha sfruttato l’alta qualità dei prodotti dell’agricoltura, compresa quella dei vigneti. La tavola statunitense è quindi un melting-pot di gusti, sapori e piatti multietnici. Piatti che nascono dalla fusione e dall’integrazione delle usanze gastronomiche di buona parte del pianeta.
MONETA
La moneta ufficiale è il dollaro (US $), si suddivide in 100 cent (c), 1 euro= 1.4505 dollari e 1 dollaro =0.72 centesimi di euro. Solitamente i prezzi sono indicati per brevità in $ e arrotondati ai 5c (nickel), che è la moneta di minore valore esistente.

VIAGGIO DI NOZZE IN CROCIERA

 






Se la vita matrimoniale è un viaggio, una vacanza in crociera è un modo perfetto di iniziarlo! Un tempo le navi da crociera erano considerate il mezzo per raggiungere destinazioni lontane. Basti pensare a quelle che partendo dall’Europa, attraversando l’Oceano Atlantico, giungevano in America. Recentemente la vacanza in crociera è considerata la vacanza tipica, rosicchiando tra l’altro viaggiatori ai cosiddetti villaggi. La destinazione delle crociere non è poi così importante poiché l’elemento essenziale è la nave in se stessa con i suoi numerosi servizi volti a soddisfare il bisogno di relax e divertimento dei viaggiatori. Si può scegliere comunque di andare ai Caraibi, Mediterraneo, Nord Europa, Alaska, Oriente, ecc. Partire per una crociera significa salire a bordo di navi moderne e tecnologicamente avanzate, dotate di tutti comfort, con possibilità di scegliere in relazione al budget la cabina interna, l’esterna, quella con il balcone o la suite. Oggi c’è una corsa da parte delle compagnie di crociere a realizzare navi sempre più grandi inserendo al loro interno numerosissimi servizi e attrazioni: piscine (anche interne riscaldate per i periodi invernali), teatri, discoteche, sale da ballo, sale da gioco, palestre, Spa e fitness, negozi e boutique inseriti in veri e propri centri commerciali, il tutto concepito per rilassarsi, socializzare e divertirsi. E poi c’è l’opportunità di mangiare interpretazioni gastronomiche di piatti di ogni angolo del mondo. Ogni sera, gli ospiti della nave potranno godersi stupendi spettacoli e performance teatrali di livello internazionale. Una crociera consiste in un viaggio di 8 o più giorni composto da diverse tappe giornaliere durante le quali è possibile scendere a terra e visitare il luogo in cui si è approdati, per poi proseguire nottetempo il viaggio verso la destinazione successiva. Centinaia di affascinanti destinazioni aspettano di essere ammirate dal mare, prima di scendere a terra. Con le escursioni a terra poi si potranno scoprire le bellezze culturali paesaggistiche del luogo. Ogni sera sarà recapitato in cabina un pro­gramma dettagliato contenente tutte le infor­mazioni sulle attività e i divertimenti proposti dallo staff di animazione per il giorno successivo. Le compagnie crocieristiche che operano in Italia hanno partenze dai maggiori porti: Genova, Savona, Livorno, Civitavecchia, Napoli, Salerno, Messina, Catania, Palermo, Bari, Ancona, Venezia, ecc. In Italia operano le compagnie Costa Crociere, MSC Crociere, Royal Caribbean, Celebrity Cruises solo per citarne alcune, movimentando oltre 11 milioni di crocieristi all’anno. Alla crociera marina si può optare per quella fluviale. Da quella più famosa lungo il fiume Nilo a quella sui grandi fiumi europei: Danubio, Senna, Reno, Rodano.
BUDGET
Il viaggio di nozze in crociera è oramai alla portata di tutti. Prenotando in anticipo si può usufruire di tariffe scontate rispetto alle tariffe di listino e soprattutto la possibilità di scegliere la cabina desiderata. Gli sposi in luna di miele in crociera, oltre alla particolare accoglienza loro dedicata dallo staff della nave, potranno beneficiare di uno sconto rispetto alla tariffa vigente e, a bordo, di una speciale sorpresa. Per usufruire di tale promozione bisogna presentare in agenzia di viaggi il certificato di matrimonio o copia di avvenute pubblicazioni. E’ possibile inoltre aggiungere pacchetti extra per rendere il viaggio di nozze in crociera veramente speciale.
VALIGIA IDEALE
Tutto dipende dall’itinerario e dal periodo di viaggio. Sulla nave in genere sono previste due o più serate di gala (in relazione alla durata della crociera) che richiedono un abbigliamento più formale, con abito scuro per gli uomini e abito da sera per le donne. Mentre per gli altri giorni è sufficiente un abbigliamento casual e informale. Vestiti comodi per le escursioni, senza dimenticare magliette e costumi da bagno per la piscina. Giacche a vento e maglioni per le notte fresche e se si viaggia in inverno occorrono indumenti più pesanti. Si consiglia di portare sempre con sé un pullover o uno scialle per proteggersi dagli sbalzi di temperatura tra gli ambienti interni della nave, provvisti di aria condizio­nata, e l’esterno.
DOCUMENTI
In relazione alla destinazione è richiesto il relativo documento di espatrio e in alcuni casi il visto. Il vostro agente di viaggi saprà consigliarvi sui documenti necessari.
LINGUA
Le compagnie utilizzano 6 lingue principali per le comunicazioni: inglese, italiano, tedesco, francese, spagnolo e portoghese brasiliano. L’ordine in cui queste lingue vengono utilizzate è determinato dal numero di passeggeri parlanti ciascuna lingua in propor­zione ai passeggeri totali. Nel Mediterraneo e comunque nelle navi da crociera delle compagnie italiane si parla in prevalenza la lingua italiana. Anche l’opuscolo informativo che viene lasciato in cabi­na e tutti gli altri materiali cartacei sono disponibili in diverse versioni per ognuna delle sei lingue sopra elen­cate, così come per i menu.
CUCINA
La cucina sia nei ristoranti che nei self service è del tipo internazionale con specialità culinarie del luogo della crociera. In relazione alla compagnia sono presenti a bordo della nave numerosi ristoranti tematici: orientali, messicani, ecc.
MONETA
I passeggeri prima di salire a bordo della nave riceve­ranno una carta magnetica da utilizzare a bordo per l’accesso nella propria cabina e per qualsiasi tipo di pagamento: escursioni, consumazioni al bar, servizio lavanderia, servizio in cabina, coiffeur, beauty center, negozi duty free, fotografo ecc. La carta verrà attivata dietro la registrazione di una carta di credito, oppure il versa­mento di una somma in deposito.

Per preventivi gratuiti su viaggi di nozze in crociera potete compilare il nostro modulo di richiesta preventivo online presente sulla nostra pagina facebook legata alla compagnia MSC Crociere



VIAGGIO DI NOZZE IN AUSTRALIA




Il primo grande ostacolo è la durata del volo aereo: occorrono circa 24 ore. Anche le distanze interne sono considerevoli: da Sidney (sulla costa sud-orientale) a Perth (su quella sud-occidentale) occorrono circa 5 ore di volo. Ma la vastità e varietà del paese tra scenari selvaggi e meravigliosi e natura incontaminata è capace di mettere d’accordo anche le coppie più litigarelle. L’Australia è il paese in cui la coincidenza degli opposti si realizza. La cosmopolita Sidney e la culturale e vivace Melbourne. Il continente australiano è davvero una terra ancestrale è consigliata per tutte quelle coppie che in un viaggio cercano soprattutto il lato naturalistico, l’avventura e anche qualche brivido. L'Australia è, in linea generale, un Paese tranquillo e sicuro: tuttavia, a causa della sua estensione in gran parte desertica e della presenza di numerosi animali e di insetti pericolosi, se si viaggia da soli possono esistere rischi connessi con la natura, la fauna ed il clima. Per le gite nel deserto si consiglia vivamente di affidarsi ad operatori specializzati, al fine di procedere in carovana con adeguate scorte d’acqua, di carburante e di cibo e con un telefono satellitare.
BUDGET
L’Australia non costituisce una meta economica. La sola distanza, e quindi il costo del biglietto aereo, comporta una spesa di una certa entità. Oltretutto dopo aver passato circa 24 ore in volo è difficile pensare che si resti in questo continente per una sola settimana. E’ consigliabile soggiornare almeno due settimane. Per risparmiare si può pensare ad un “Fly and Drive” con una macchina in modo da rimanere sotto i 5.000 euro. Per chi non se la sente di guidare ci sono i tour organizzati.
CLIMA
L’Australia è il più asciutto dei continenti, ha un clima di tipo continentale, caldo-secco con notevoli escursioni termiche, che varia sensibilmente sia da zona a zona, per l’ampia estensione latitudinale e l’innalzarsi della barriera naturale costituita dalla Grande Barriera Divisoria, sia nel corso dell’anno, per i mutamenti del fronte tropicale. Le stagioni sono ovviamente opposte a quelle dell’Europa. La primavera che va da settembre a novembre regala la coloratissima fioritura del bush. L’estate, da dicembre a febbraio, vede la formazione nelle zone equatoriali dei monsoni che portano aria calda e umida e piogge al Nord, mentre non riescono a penetrare nella parte centrale in quanto bloccata dalle montagne. Il periodo migliore per recarsi nell’isola-continente comprende quindi le stagioni intermedie (da aprile a giugno e da settembre a novembre) che permettono di evitare il periodo delle piogge a nord e il freddo australe a sud. Nelle regioni settentrionali i mesi migliori sono quelli invernali (giugno-agosto) quando la temperatura scende e l’umidità scompare.
FUSO ORARIO
Esistono tre fusi orari con una differenza oraria in avanti rispetto all’Italia; la differenza è di sette ore per la zona ovest (Western Australia) che adotta il Western Standard Time; di otto ore e mezza per la zona centrale e il nord (South Australia e Northern Territory) che adotta il Central Standar Time; di nove ore per zona orientale (Victoria, New South Wales e Canberra, Queensland, Tasmania) dove vige l’Eastern Standard Time. Il computo muta quando in Australia, durante l’estate, si introduce l’ora legale, che non è osservata da Queensland, Western Australia e Northern Territory.
SALUTE – VACCINAZIONI
Non sono richieste vaccinazioni, tranne se si arriva da zone infestate dalla febbre gialla. L’Australia è un paese sicuro dal punto di vista sanitario, anche per quanto riguarda il cibo e le bevande. E’ comunque opportuno stipulare una polizza sanitaria che preveda oltre la copertura delle spese mediche specialistiche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario d’emergenza o il trasferimento in altro Paese.
VALIGIA IDEALE
Sarebbe ideale portarsi dietro un abbigliamento casual e informale. Vestiti sportivi, leggeri e comodi. Short e magliette per tutti e ovviamente costumi da bagno. Un maglione e giacca a vento per le notte fresche del Sud e della Tasmania. Se si viaggia in inverno occorrono indumenti più pesanti, ma sono nelle regioni meridionali. Scarpette di gomma per la barriera corallina e per le spiagge possono essere acquistate anche in loco. Vestiti eleganti solo per le grandi occasioni.
DOCUMENTI
Per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto in corso di validità (con scadenza residua non inferiore a 3 mesi). E’ inoltre richiesto il visto della validità di 90 giorni. Al controllo doganale in Australia bisogna esibire la schede di arrivo, distribuita sull’aereo, compilata, e il passaporto con il visto. E’ obbligatoria la patente internazionale se si vuole guidare.
LINGUA
La lingua ufficiale è l’inglese che è molto “australianizzato”. Vengono usate numerose abbreviazioni.
CUCINA
La cucina è in prevalenza dedicata al consumo di carne. Gli australiani sono infatti grandi carnivori.
MONETA

La moneta ufficiale è il dollaro australiano (AUD oppure $) si divide in 100 cent (c), 1 euro= 1.4938 dollari australiani e 1 dollaro australiano=0.6694 centesimi di euro. Solitamente i prezzi sono indicati per brevità in $ e arrotondati ai 5c, che è la moneta di minore valore esistente.

VIAGGIO DI NOZZE AI CARAIBI

 



Caraibi: il nome è già talmente evocativo che non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro. Meta agognata da molti viaggiatori, sogno che si avvera per una luna di miele: struggente come i suoi tramonti più rossi e fiammeggianti sul blu del mare, dolce come la brezza che sfiora le palme e le fa dondolare sulle spiagge di un bianco perfetto, suggestiva e selvatica come gli scenari naturali che offre, vergini come agli albori dell’umanità, variegata e molteplice come le mille isole che racchiude, profumata e conturbante come la sua lussureggiante vegetazione, i suoi fiori carnosi, la sua frutta di colori abbaglianti. I Caraibi regalano davvero l’atmosfera perfetta per un viaggio da ricordare tutta la vita. C’è solo l’imbarazzo della scelta: le Isole Vergini, la Giamaica, le Bahamas, Antigua, Saint Barth, Tobago … tanti nomi diversi, tante possibilità differenti per i gusti più complicati. Si tratta solo di scegliere ciò che si desidera, il resto è tutto lì, srotolato davanti a voi come tante stelle su una tela d’un blu abbacinante. Non mancano infine, per i più curiosi, attrattive storiche e culturali tutte da scoprire. Qui si sono svolti infatti numerosi eventi storici, alcuni poco edificanti, come quelli legati alla pirateria e allo schiavismo, altri addirittura epocali, come la scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo. Potremmo suggerirvi un ottimo combinato tra un soggiorno a New York e Miami e poi relax assoluto in qualche isola dei Caraibi, magari sulla spiaggia di Shoal Bay, ad Anguilla. La spiaggia è così bianca da sembrare argento, uno spettacolo più unico che raro. Ma la palma dell’isola più chic dei Caraibi forse la detiene Antigua, non può mancare una cena super elegante da The Pavillon, piatti estremamente raffinati e curati di cucina franco creola e ottima cantina, luogo ideale per continuare a festeggiare la vostra unione!
BUDGET
I prezzi variano in relazione alla meta e alla sistemazione scelta. Si potrebbe generalizzare dicendo che si possono trovare buone tariffe per Aruba, Guadalupa, Martinica, Tobago e alle Bahamas rispetto alla Giamaica, Barbados, St. Lucia, Anguilla e Isole Vergini. Se si sta pensando ad una romantica crociera in barca a vela alle Barbados o alle Grenadines sono da prevedere oltre 2.000 euro a persona per una settimana.
CLIMA
L’alta stagione nei Caraibi va da metà dicembre a metà aprile (fa eccezione Bermuda, dove l’alta stagione corrisponde alla nostra estate), con temperature più fresche nelle isole settentrionali, più calde in quelle meridionali. L’estate è bassa stagione, con temperature più calde, elevata umidità, piogge e possibilità di uragani.
FUSO ORARIO
La differenza di fuso orario è di 5 ore in meno rispetto all’Italia (6 in periodo in cui vige l’ora legale italiana) tranne alle Bahamas e Turks & Caicos che è invece sempre di 6 ore in meno. Per esempio, se in Italia sono le 20:00, in Martinica sono le 15:00 (o le 14:00 quando in Italia vige l’ora legale).
SALUTE – VACCINAZIONI
Non occorre alcuna vaccinazione per recarsi ai Caraibi che godono in genere di buona salute (eccezion fatta per Haiti, meta per altro fuori dalle rotte turistiche)
VALIGIA IDEALE
La valigia per i Caraibi varia a secondo la stagione del viaggio e l’isola scelta (il nostro inverno corrisponde a una calda primavera nelle isole settentrionali, mentre quelle meridionali godono di temperature estive tutto l’anno). Nelle isole ex-britanniche e in quelle americane sono vietate
DOCUMENTI
Nella stragrande maggioranza dei Caraibi, per soggiorni inferiori ai 30 giorni, non occorrono visti (o si ottengono al passaggio di frontiera), ma in molte isole è necessario che la validità del passaporto sia di almeno sei mesi dalla data di arrivo. Fanno eccezione le isole americane, Puertorico e le USVirgin Island (ma non se si è solamente in transito e non si deve uscire dall’aeroporto), essere in possesso di un passaporto a lettura ottica oppure il visto. Per le Antille Francesi, Dipartimento d’Oltremare di Francia ed Europa a tutti gli effetti, è sufficiente la carta di identità, ma solo se si arriva direttamente via Parigi e non si prevedono scali in altre isole dei Caraibi. Se si arriva invece dagli Stati Uniti (Miami o New York) occorre il passaporto e richiedere l’Esta. Tra l’altro le formalità di controllo alla frontiera richiedono molto tempo.
LINGUA
Nella Antille Olandesi la lingua ufficiale è l’olandese; abitualmente si parla il papiamento, misto di spagnolo e portoghese; l’inglese però è molto diffuso. Nelle Antille Francesi (Guadalupa, Saint Martin, Martinica) la lingua è il francese. Nella Repubblica Dominicana la lingua ufficiale è lo spagnolo, la l’inglese e altre lingue europee sono parlate nelle aeree più turistiche.
CUCINA
La base della cucina caraibica è costituita da riso e piselli e riso e fagioli. Spesso compare anche il breadfruit, il frutto dell’albero del pane che fu portato ai Caraibi da Tahiti dal capitano Bligh, quello dell’ammutinamento del Bounty. Sono diffuse le plantain, piccole banane fatte a fette e servite fritte come le patatine. Gustose le insalate a base di aragosta, di avocado, di gamberetti, oppure a base di polpa di granchio con salsine piccanti. Eccellenti poi le zuppe. E per finire la meravigliosa e abbondante frutta sempre fresca. Su tutto domina il rum, puro o mescolato in cocktail dove gli altri ingredienti sono assolutamente irrilevanti.
MONETA
Salvo che nelle Antille Francesi, dove la valuta corrente è l’euro, e a Cuba, dove in euro sono pagati quasi tutti i servizi, nelle isole dei Caraibi conviene portare dollari, che hanno il cambio più vantaggioso e sono molto spesso accettati come moneta d’uso comune. Largamente diffuse le carte di credito, soprattutto quelle del circuito Mastercard e Visa.

VIAGGIO DI NOZZE ALLE MALDIVE




Il lusso non è sempre monetizzabile, anzi. Spesso è un’emozione impagabile e quindi di lusso.
Le destinazioni dell’Oceano Indiano sono di una varietà culturale e naturale senza pari. Fino a qualche anno fa, quando la crisi economica era ancora lontana, erano anche le mete più richieste per le vacanze natalizie.
Maldive: 41 anni fa i primi turisti italiani
Il primo gruppo di turisti italiani alle Maldive è partito il 16 febbraio 1972, con un viaggio organizzato da Ravi Dias Jayasinha. Nato in Sri Lanka, Ravi aveva un’attività di t.o. e conosceva le Maldive, arrivato in Italia si innamorò di una ragazza che sposò e decise di portare gli italiani nell’arcipelago. A Malè il gruppo di 22 subacquei, radunati insieme a Gorge Corbin, arrivò con un aeroplano militare. Non c’era telefono e si comunicava via radio con l’Italia; ci si portava tutto: acqua, cibo, carburante.
L’arcipelago delle Maldive è composto da 1.192 isole coralline. Gli atolli naturali sono 26 e ognuno è formato da diverse centinaia di isole, di cui solo poche sono abitate. Il periodo più adatto per andare alle Maldive è tra gennaio e aprile, quando le temperature si aggirano tra i 28 e i 35°, l’escursione termica tra giorno e notte è quasi insistente e calura e umidità sono mitigate dai venti. Eccezionale la temperatura dell’acqua del mare, appena più fresca della temperatura esterna. Ma in autunno sarà difficile trovare una destinazione eccezionale per i viaggi di nozze come questa!
Le Maldive sono una meta adatta a tutti coloro che sognano una settimana all’insegna del relax assoluto, non avendo altra preoccupazione che dimenticare in camera la crema abbronzante. Sono sempre di moda e regolarmente visitate dai vip internazionali, per l’ozio e tranquillità che offrono, senza disdegnare le attività sportive marine.
Suggerimento: le Maldive possono essere una romanticissima meta per un soggiorno balneare a conclusione di uno splendido tour dell’India o Sri Lanka, oppure dopo un soggiorno nella lussuosa Dubai.
Curiosità: per divorziare i maldiviani non devono fare altro che pronunciare tre volte la frase “TI RIPUDIO!” e quindi notificarlo all’Autorità. Avvisate pertanto il vostro partner … se si comporta male lo ripudiate alla velocità della luce!!!!!!
Imparate questa frase “Haren kaley dheke loabi vey” e ditela al vostro partner. E’ l’espressione in lingua dhiveli maldiviana per dire “TI AMO”.
BUDGET
Sicuramente non è una meta di poco conto e per tutte le tasche. In relazione al periodo e alle strutture si parte anche da 1.500 euro a persona. Ma se volete un resort 5 stelle dovete pensare a qualcosa di più. Ogni struttura ha le sue caratteristiche particolari, a voi non rimane che da scegliere.
CLIMA
I monsoni caratterizzano il clima tropicale delle Maldive. Vanno distinte due stagioni: la secca (da novembre ad aprile, quando il cielo è azzurro e il sole brilla dalle 6 del mattino alle 6 del pomeriggio) e la umida (da maggio a ottobre). La temperatura maldiviana oscilla tra i 28 e 35 gradi. Febbraio e marzo vengono considerati i mesi più caldi, mentre maggio e giugno sono quelli più piovosi. Il periodo ideale per effettuare una vacanza alle Maldive va quindi dai primi giorni di gennaio alla fine di aprile.
FUSO ORARIO
La differenza di fuso orario è di 4 ore in più rispetto all’Italia
SALUTE – VACCINAZIONI
Non è richiesta alcuna vaccinazione. Bisogna considerare che le strutture sanitarie del paese non sono paragonabili a quelle europee. In quasi tutti i villaggi è presente un presidio medico.
VALIGIA IDEALE
Naturalmente il costume e il pareo è l’abbigliamento consigliato. A parte questi due capi, il vestiario dovrà essere pratico e fresco: magliette, calzoncini, vestiti leggeri, qualche capo elegante e una felpa per le giornate fresche e per le gite in barca. Occhio alle scarpe: si può dire che qui non servono, visto che si passa il maggior tempo a piedi nudi o in ciabatte. E’ consigliabile munirsi di un adattatore multiuso per le prese della corrente.
DOCUMENTI
Per i cittadini italiani è sufficiente il passaporto in corso di validità (con scadenza residua non inferiore ad un mese dopo il previsto rientro in Italia, oppure in casi di viaggio aereo via Dubai, 6 mesi: se il vostro viaggio alle Maldive è programmato ad esempio aprile il vostro passaporto dovrà avere una scadenza almeno a ottobre) e il biglietto aereo di andata e ritorno. Vi verrà rilasciato all’arrivo in aeroporto il visto della durata di 30 giorni. Ricordate: è vietato esportare oggetti in tartaruga, corallo nero non lavorato, oltre a conchiglie e corallo.
LINGUA
La lingua ufficiale è il dhivehi. L’inglese è parlato dalla maggior parte della popolazione. In alcuni villaggi non è difficile che ci sia del personale che parli italiano, sebbene la lingua più utilizzata sia l’inglese.
CUCINA
La cucina maldiviana è povera, si basa essenzialmente sulla consumazione di pesce, riso, noce di cocco, mentre la carne è generalmente riservata alle occasioni speciali. La frutta e la verdura sono importate; l’unico frutto che cresce sulle isole è il cocco. Comunque la cucina maldiviana sente le influenze dei piatti di origine indiana, con l’abbondante uso di spezie. Numerose sono le grigliate di pesce e di crostacei, aragoste in testa. Sono comunque presente nei villaggi pietanze della cucina internazionale.
MONETA
La moneta locale è la rufiya maldiviana (Rf), suddivisa in 100 laree. Alla partenza non è consentito riconvertire completamente rufiye in valuta estera. E’ conveniente quindi non cambiare grosse somme. Inoltre i dollari e le altre valute pregiate (tra cui gli euro) sono accettati nei villaggi turistici e nei negozi, così come le carte di credito. Al cambio 1 euro=17,33 rufiye e 1 rufiya=0,057 centesimi di euro.


Ecco alcune offerte di viaggi alle Maldive, anche se in agenzia ve ne possiamo proporre decine: